Sede

Parole fra Continenti 2016

 
Si apre a Cuneo il 28 febbraio, fino al 14 marzo, l'annuale manifestazione Parole fra Continenti 2016 promossa dalla Commissione Giustizia e Pace delle Diocesi di Cuneo e Fossano.
L'importante evento culturale si ispira quest'anno al Giubileo straordinario della Misericordia, indetto da Papa Francesco e al Suo appello a lottare affinché “la globalizzazione della speranza che nasce dai popoli, sostituisca questa globalizzazione dell’esclusione e dell’indifferenza!”.
 
Parole tra Continenti 2016, tra il 28 febbraio e il 14 marzo, sarà un susseguirsi di incontri con persone competenti del sud e del nord del mondo, e permetterà di soffermarsi su temi importanti, quali l’economia, la politica, le guerre, il diritto internazionale, il lavoro ed altro. Una delle novità di questa edizione è il dispiegarsi di questa programmazione in tre città diverse - Cuneo, Fossano e Boves.
 
Anche quest'anno LVIA contribuisce alla realizzazione della manifestazione culturale e in particolare curerà la Tavola Rotonda sulla Campagna "Il Diritto di rimanere nella propria terra", promossa da Focsiv, Caritas e Fondazione Missio, e a cui LVIA ha aderito, in risposta al dramma dei migranti che continuano a perdere la vita lungo le diverse "rotte della disperazione".
 
L'appuntamento con LVIA
Domenica 6 marzo 2016
Ore 10 presso lo Spazio Incontri Cassa Risparmio 1855, via Roma 15 - Cuneo
TAVOLA ROTONDA
CAMPAGNA “IL DIRITTO DI RIMANERE NELLA PROPRIA TERRA”
con:
  • Patrizia Caiffa, AgenSIR
  • Gianfranco Cattai, Presidente F.O.C.S.I.V
  • Angelo Pittaluga, Caritas Italiana
  • Abbé Ambroise Tiné, Caritas Senegal, Servizio di pace L.V.I.A.
Coordina: Massimo Pallottino LVIA
 
 
 
 
 
 

LVIA promuove la SETTIMANA DELLA COOPERAZIONE INTERNAZIONALE - Tutti gli aggiornamenti sul blog

 

Migrazioni, sovranità alimentare, economia globale: questi i temi “caldi” affrontati da insegnanti e alunni nella Settimana scolastica della cooperazione internazionale allo sviluppo, che dal 22 al 28 febbraio vedrà impegnati gli istituti italiani in un caleidoscopio d’iniziative: da flash mob contro lo spreco alimentare a incontri con esperti della cooperazione internazionale, da laboratori teatrali a “biblioteche viventi” e apericena multietnici.

 

Tutti gli avvenimenti della Settimana sul Blog del progetto "Un Solo Mondo un Solo Futuro"

e sulla pagina Fb  

Nata dall'impegno congiunto di Ministero Affari Esteri e MIUR, con l’obiettivo di formare cittadini consapevoli e “attivi” capaci di costruire collettività più ampie e composite - a livello nazionale, europeo, mondiale - la Settimana della cooperazione internazionale vedrà protagoniste le scuole di 15 Regioni italiane aderenti al progetto “UN SOLO MONDO UN SOLO FUTURO”
 
Concepito nell’alveo dell’Anno europeo allo Sviluppo, il progetto coinvolge 5.000 insegnanti, oltre 500 istituti e 20 organizzazioni non governative per «affrontare in chiave educativa i temi dello sviluppo globale, sensibilizzando il mondo della scuola e la società nel suo complesso sull’impegno della cooperazione internazionale italiana» spiega Piera Gioda di CISV, Ong capofila dell’iniziativa.
 
«La “Settimana” è una grande opportunità per diffondere la cultura della solidarietà internazionale e dello sviluppo sostenibile a partire dalla scuola. Una scuola capace non solo di formare gli adulti del domani ma anche di coinvolgere il territorio, grazie all’impegno dell’istituto e degli studenti, in processi di educazione e apprendimento alla base di una riflessione critica sulla realtà» dice Ezio Elia, presidente di LVIA
 
Regioni aderenti a UN SOLO MONDO UN SOLO FUTURO: Valle d’Aosta, Piemonte, Liguria, Lombardia, Veneto, Trentino, Friuli Venezia Giulia, Emilia Romagna, Toscana, Lazio, Marche, Abruzzo, Puglia, Sicilia, Sardegna.
 
LVIA realizza attività in Piemonte, Emilia Romagna e Sicilia: per saperne di più
 
Gli eventi della Settimana della cooperazione promossi in Piemonte dalle scuole con LVIA
 
A Torino e provincia:
  • 22 Febbraio a Torino, IIS LagrangeBiblioteca vivente. I “libri” sono persone in carne e ossa che raccontano la propria storia: un modo per trasformare discriminazioni e pregiudizi in dialogo.

  • 22-27 Febbraio a Torino, Scuola elementare di Via Palmieri: Mostra "Un kit di righelli per conoscere il Burkina Faso”. Cooperiamo per affrontare il problema dei rifiuti!

  • 24 Febbraio a Torino, Scuola media VianCOOxOrto. Come coltivare un orto, in Etiopia e...a scuolaL’agricoltura entra a scuola, con esperti di permacultura e di cooperazione.

  • 24 febbraio a Sant’Antonino di Susa, Scuola Media: Flash Mob sul significato delle azioni di Cooperazione promosse dalla scuola con LVIA

  • 25 febbraio a Pinerolo, Liceo classico Porporato: Biblioteca Vivente (v. sopra).

  • 26 febbraio a Oulx, Scuola media con LVIA: incontro in Sala Consigliare con esperti di alimentazione sostenibile e consegna alla Caritas dei cibi invenduti raccolti presso gli esercizi commerciali, destinati alle famiglie in difficoltà. A seguire, apericena multietnico e solidale.

A Cuneo e provincia:
  • dal 22 al 27 febbraio a Cuneo, Scuola Media Unificata: Allestimenti nella scuola sulla cooperazione e sul cibo, con evidenziate le interdipendenze nord-sud

  • dal 22 al 27 febbraio a Caraglio, IC Riberi: Mostra LVIA "Crocevia di migrazioni"- Incontri e interviste ad ex-cooperanti del territorio di Caraglio e a Mons. Ambroise Tiné in visita in Italia dal Senegal (sul tema delle migrazioni dal suo paese)

  • dal 22 al 27 febbraio a Borgo San Dalmazzo, IC Grandis: Mostra "Acqua è vita - Equilibri d'ambiente e responsabilità dell'uomo. Visita il sito per tutte le iniziative: scuola primaria e scuola secondaria di primo grado 

  • dal 22 al 27 febbraio ad Alba, Secondo Circolo: Mostra "Crocevia di migrazioni"- La scuola racconta anche alle famiglie, con allestimenti nell'atrio, con lo spot "Uniti contro il pregiudizio" il suo impegno nella cooperazione (adozioni a distanza, impegno nella Campagna LVIA Molla la plastica!)

  • 22 febbraio a Savigliano, IC Papa Giovanni XXIII: i bambini distribuiscono segnalibri all'uscita dalla scuola

  • 23 febbraio a Cuneo, ITIS Del Pozzo“Biblioteca vivente” (vedi sopra)

  • 24 febbraio ad Alba, IIS Govone: Assemblea studenti suddivisi in 3 gruppi: Biblioteca Vivente; testimonianze di cooperanti e giovani in servizio civile; gruppo artistico su stereotipi e pregiudizi

  • 26 febbraio a Cuneo, ITC Bonelli: IL BONELLI INCONTRA...LVIA, Ong di cooperazione. Incontro-dibattito cui seguirà la produzione di un video

  • 26 febbraio a Bra, IIS Guala: Biblioteca Vivente (v. sopra).

  • 27 febbraio a Cuneo, Liceo Statale De Amicis: "Biblioteca vivente" per trasformare discriminazioni e pregiudizi in dialogo, in relazioni positive e di rispetto tra persone diverse

A Forlì e provincia:

  • 22 febbraio a Portico, Scuola primaria Traversari: Spettacolo di marionette "Storie appese ad un filo: ricette contro la paura"

  • 22 febbraio a Castrocaro Terme, Istituto Alighieri:  Assemblea sul tema della cooperazione internazionale con Giorgio Dal Fiume presidente di WFTO Europe        

  • 22 e 23 febbraio a Forlì, Scuola primaria Saffi: Spettacolo di burattini "Tu sei speciale" sul tema della diversità

  • 23 e 26 febbraio a Dovadola, Scuola primaria: Spettacolo di marionette "Storie appese ad un filo: ricette contro la paura" e spettacolo di burattini "Tu sei speciale"

  • 25 febbraio a Bussecchio di Forlì, Scuola Primaria Rivalta: Spettacolo di burattini "Tu sei speciale" sul tema della diversità

  • 25 febbraio a Carpena Magliano di Forlì, Scuola primaria Mellini: Spettacolo di marionette "Storie appese ad un filo: ricette contro la paura"

  • 26 febbraio a Forlì, ITE Matteucci: Assemblea sul tema della cooperazione internazionale con Giorgio Dal Fiume, presidente di WFTO Europe              

A Caltanissetta e provincia:

  • 22 febbraio a Caltanissetta, Liceo scientifico A.Volta: Convegno "Brave Women - Donne coraggiose" - Gli studenti faranno interviste ai relatori

  • 23 febbraio a Caltanissetta, Liceo classico Ruggero Settimo: Partita di calcio tra gli studenti e dei giovani africani ospiti delle strutture di accoglienza. Saranno esposti striscioni realizzati dai ragazzi contro il pregiudizio e il razzismo. A fine partita alcune studentesse si esibiranno in un flashmob sulle note di "Non solo numeri" brano scritto e musicato da alcuni ospiti di una struttura SPRAR.

  • 25 febbraio a Serradifalco, Istituto comprensivo Puglisi: Incontro testimonianza con un rifugiato arrivato in Italia da minorenne, un migrante economico e un emigrato. 

 

Lotteria LVIA: estratti i biglietti vincenti

E' avvenuta stamattina alle ore 10 l'estrazione dei biglietti della lotteria LVIA, presso l'ufficio dell'associazione a Cuneo, in via Monsignor Peano 8b, 
alla presenza di due incaricati comunali.
 
Ecco la lista dei biglietti vincenti!
 
Grazie al vostro contributo, LVIA potrà continuare il proprio lavoro e portare Acqua a quelle comunità che ancora devono faticare semplicemente per avere acqua da bere, per lavarare i bimbi, per pulire la casa. 
 
Kenya, Etiopia, Mali, Tanzania sono i Paesi africani in cui attualmente l'associazione LVIA sta operando nel settore idrico.
 
Vi mostriamo il reportage "Kenya: dove l'acqua è finalmente realtà" pubblicato su Famiglia Cristiana e altri media italiani, scritto da Luciano Scalettari con foto di Alessandro Rocca.
In Kenya, grazie all'intervento di LVIA e di molti partner locali, oggi più di 500mila persone hanno finalmente l'acqua aprendo il rubinetto di casa o della fontana del villaggio.
 
 
 
 

EVOLVET: al via il progetto europeo per la formazione di volontari nelle organizzazioni internazionali

LVIA ha preso parte al progetto Evolvet (European VOLunteer coordinators Vocation Education and Training ), un partenariato europeo strategico composto da 7 organizzazioni che lavorano su progetti di sviluppo per l'inclusione sociale e l'educazione, co-finanziato dalla Key Action 2 della Commissione Europea all'interno del programma ERASMUS+.

EVOLVET: European Volunteer Coordinators Vocation Education and Training
      

Da alcune settimane ha preso il via il progetto Evolvet (European VOLunteer coordinators Vocation Education and Training), un partenariato europeo strategico composto da 7 organizzazioni che lavorano su progetti di sviluppo per l'inclusione sociale e l'educazione, co-finanziato dalla Key Action 2 della Commissione Europea all'interno del Programma ERASMUS+.

LVIA è il partner italiano del progetto, coordinato dall'organizzazione spagnola CONGDCAR, coordinamento regionale che conta 38 organizzazioni non governative del territorio.

Le altre associazioni partner sono:

 

IL PROGETTO

I partecipanti al primo meeting transnazionale Logroño in Spagna

EVOLVET è un progetto innovativo che ha l'obiettivo principale di sviluppare nuovi materiali per la formazione dei coordinatori di volontari professionali che si occupano del tema dello sviluppo locale e internazionale. Le associazioni coinvolte lavoreranno insieme, scambiandosi esperienze e competenze nella formazione dei volontari nelle loro attività e territori. Il confronto, attraverso meeting internazionali, training courses e attività di ricerca ha l'obiettivo di sviluppare un kit di strumenti di formazione standardizzato, che contiene i materiali per rafforzare le competenze e le capacità che solitamente vengono richieste ai coordinatori dei volontari in Europa.

Prima di produrre una versione finale, opensource e disponibile sul web, il kit verrà testato nei diversi paesi coinvolti per capirne l'efficacia e l'impatto con i volontari delle associazioni partner.

EVOLVET è anche un'occasione per creare contatti tra le organizzazioni di diversi paesi e settori che lavorano per lo sviluppo delle comunità locali e internazionali, così da rafforzare un partenariato transnazionale e migliorarne le comunicazioni oltre ad essere un supporto per i progetti in questo ambito.

 

Incontro transnazionale M1: Logroño, Spagna

Dal 9 al 12 dicembre 2015 si sono riuniti per la prima volta i rappresentanti delle organizzazioni partner del progetto nella città di Logroño, in Spagna. I rappresentanti di ciascuna organizzazione hanno avuto modo di presentarsi e di condividere il loro lavoro, le esperienze e la visione sulle modalità di formazione dei coordinatori di volontari. Infine hanno approfondito insieme le linee generali del progetto, gli incarichi da portare a termine, le procedure amministrative ed hanno stabilito gli step successivi su cui lavorare nei prossimi mesi.

Come seguire le attività del progetto:

SITO FACEBOOK
http://www.evolvetproject.eu/ https://www.facebook.com/Evolvet

ARTE MIGRANTE. Un linguaggio universale di accoglienza, dialogo e inclusione

 
E' stata pubblicata l'indagine sulla partecipazione giovanile in Italia elaborata da Focsiv - Volontari nel mondo nell'ambito del programma europeo Erasmus+. Tutte le informazioni sull'indagine
Di seguito, presentiamo una testimonianza di ARTE MIGRANTE, un programma di partecipazione giovanile e intercultura che LVIA sta promuovendo in Italia e in particolare in Piemonte 
 
di Francesco Miacola
Dove una sala o una piazza si riempiono di musica, poesia e libertà, e le persone si incontrano senza preoccuparsi del colore della pelle, di cosa si fa nella vita, ma mettono in gioco la volontà di conoscersi reciprocamente e di incontrare mondi che altrimenti non frequenterebbero. Là, per quei singoli momenti, semplicemente ci si può sentire donne e uomini che condividono le medesime sfide della vita.
Questa forma d’arte, l’arte dell’incontro e della solidarietà, può essere un’arma potentissima, può essere tra le più disarmanti forme di difesa non violenta e creativa, contro ogni deriva dell’ignoranza e della paura.
Quando l’espressione di sé, infatti, si misura con l’incontro tra persone provenienti da diversi Paesi ed estrazioni sociali con la volontà di vincere il pregiudizio e riconoscere nell’Altro il valore della diversità, è allora che l’arte si può fare vettore di messaggi capaci di parlare attraverso un “linguaggio universale” di accoglienza, dialogo e inclusione.
 
Arte e non violenza contro il razzismo delle ruspe
A Bologna, l’otto novembre (*Manifestazione “Liberiamoci e ripartiamo” organizzata da Salvini, leader della Lega Nord, con la partecipazione di Silvio Berlusconi - FI e Giorgia Meloni - FlI), decine di ragazzi hanno sfidato la piazza xenofoba degli urlacci e delle ruspe, proponendo con il “colore” della musica e dell’ironia una reazione radicale, armata di soli canti, tamburi, clarinetti e cembali. «L’energia era incontenibile! La nostra non violenza creativa ha costretto la guardie antisommossa ad accoglierla, ad abbassare gli scudi, e i nostri canti hanno segnato con colori mescolati, le rosse mura di una città che non può permettersi di accogliere il razzismo nelle piazze.».
 
Con questo entusiasmo si presenta Tommaso Carturan, giovane studente di antropologia che nel 2007 ha incrociato nel suo percorso LVIA, grazie al Cantiere dei Cittadini Globali organizzato a Palermo. Poi, con il successivo progetto “Giovani e Intercultura”, ha messo le radici “Arte Migrante”: una realtà oggi molto attiva sul territorio bolognese che si anima ogni settimana di momenti artistici informali con l’intento di creare spazi di inclusione sociale attraverso l’arte ed il protagonismo anche di chi la società ha la tendenza a considerare come semplicemente inadeguati.
L’esperienza di questi giovani ha contagiato anche altre parti d’Italia, dalla più vicina Modena, spingendosi in Sicilia e arrivando al Piemonte, dove a Torino già solo il primo appello ha riscosso grande entusiasmo con la partecipazione di oltre 150 persone.
Questa estate a Saluzzo alcuni giovani LVIA hanno replicato Arte Migrante anche all’interno del presidio Caritas, un campo che dal 2014 offre ospitalità ai lavoratori stagionali stranieri che vengono occupati nelle aziende agricole del cuneese e ai quali non viene offerta alcuna soluzione abitativa.
Sono stati momenti di ritrovata normalità per molti di loro, che comunque non possono dimenticare le difficoltà che hanno vissuto: «Un minuto di silenzio per i fratelli che sono in fondo al mare», è ad esempio il pensiero che Adam ha deciso condividere.
 
L’infusione di un ecosistema diffuso di pratiche positive come questa, basate sulle relazioni e sulla semplicità, ci aiuterà a superare la diffidenza e la paura dell’altro?
 
 
 
LVIA continua il lavoro di ARTE MIGRANTE a Torino, nel quartiere San Salvario.
 

Il Coro Moro con LVIA per la lotta alla malnutrizione infantile in Burkina Faso

 

Il CoroMoro, la “band” di rifugiati che canta in piemontese, si è esibito ieri, 22 dicembre presso l'Educatorio della Provvidenza, in un concerto di solidarietà a sostegno della Campagna dell’associazione LVIA “MANGIA, che diventi grande!Aiuta una mamma del Burkina Faso a far crescere il suo bambino, il cui obiettivo è raccogliere 85.000 euro con cui coprire i costi di ospedalizzazione per 1.700 bambini malnutriti accompagnati dalle loro mamme.

Il CoroMoro è composto da 10 “non professionisti”: 2 italiani e 8 ragazzi africani provenienti da Senegal, Gambia, Ghana e Costa d'Avorio che attualmente soggiornano in centri di accoglienza in Valle di Lanzo. Uno di loro è rifugiato politico, gli altri sette sono richiedenti asilo.

L'idea di portare su di un palco questi giovani, scampati ad ogni sorta di violenza, assume un significato politico ed esprime un messaggio forte di antirazzismo, condivisione e possibile integrazione. Le canzoni del Coro Moto, in piemontese, in italiano, inglese e francese, ci danno un messaggio di fratellanza e di umanità perché "Nessuno è clandestino se è nato su questa Terra"

Lo spettacolo del CoroMoro ha permesso di raccogliere 280 euro, contribuendo a questo ambizioso obiettivo:

La Campagna “Mangia, che diventi grande! Aiuta una mamma del Burkina Faso a far crescere il suo bambino” deve raggiungere il traguardo degli 85.000 euro: con questa cifra è possibile coprire i costi di ospedalizzazione (ricovero, cure, medicine) per 1.700 bambini, accompagnati dalle loro mamme, che si prevede avranno bisogno diessere ricoverati nel 2016 a causa delle complicanze della malnutrizione.

 
Puoi contribuire anche tu all'azione di LVIA per la lotta alla malbutrizione infantile in Burkina Faso con: 
x-web-mele-2015_foto.jpg
 
BONIFICO BANCARIO
c/c bancario presso Banca Etica 
IBAN: IT49L0501801000000000106428
BOLLETINO POSTALE
c/c postale 14343123
intestato a: LVIA –
Associazione internazionale
volontari laici –
via Mons. Peano 8b
12100 Cuneo
Puoi contribuire via PayPal
Se non hai un account PayPal puoi contribuire con le seguenti carte di credito:
Visa, MasterCard, American Express, Discover, Carta Aura

 

 

Al Teatro Toselli arriva la banda "Rumorosa": con LVIA per la lotta alla malnutrizione in Burkina Faso

 
Sabato 5 dicembre alle ore 21.00 al Teatro Toselli di Cuneo, la Banda Musicale "Silvio Pellico" di Boves dedica un concerto all’associazione LVIA, devolvendo i guadagni della serata alla Campagna “Mangia, che diventi grande! Aiuta una mamma del Burkina Faso a far crescere il suo bambino”, promossa dall’associazione per realizzare le attività di lotta alla malnutrizione infantile nello stato africano del Burkina Faso.
 

La Banda "Silvio Pellico", guidata dal maestro Filippo Ansaldi, si fa anche chiamare "La Rumorosa" ed è riconosciuta per l’originalità della sua musica e della sua interpretazione. Attualmente è composta da circa 40 elementi le cui specialità sono i brani musicali, moderni e ritmati: Ace of Base, Stevie Wonder, James Brown, Blues Brothers, Donna Summer, Quincy Jones sono alcuni esempi degli autori che saranno interpretati dalla Banda.

L’ingresso sarà libero e le offerte saranno devolute a LVIA per sostenere il progetto di lotta alla malnutrizione in Burkina Faso: i fondi raccolti permetteranno di garantire l’ospedalizzazione dei bambini in condizioni gravi e delle loro mamme, che potranno così accudire i propri figli in ospedale.

«Combattere la malnutrizione infantile significa salvare la vita dei più piccoli.»Spiega Alessandro Bobba, responsabile LVIA della Campagna di raccolta fondi. «Significa non solo mangiare cibo in quantità ma soprattutto mangiare alimenti nutrienti. Per combattere la malnutrizione è necessario intervenire tempestivamente perché, se non curata in tempo, causa danni permanenti che il bambino subirà per tutta la vita».

LVIA, con un’equipe di medici locali e attraverso la rete dei Centri sanitari della Regione del Plateau Central, in cui si realizza l’intervento, si occupa di identificare i bimbi gravemente malnutriti e di sostenere tutte le cure in particolare nei primi 1.000 giorni di vita del bambino, periodo nel quale la malnutrizione provoca ritardi permanenti e irreversibili nella crescita.

Con la Campagna Mangia, che diventi grande! Aiuta una mamma del Burkina Faso a far crescere il suo bambino”, LVIA si ripromette di raccogliere 85.000 euro, con cui coprire i costi di ospedalizzazione per 1.700 bambini malnutriti accompagnati dalle loro mamme.

Lo spettacolo de “La Rumorosa” contribuirà a questo ambizioso obiettivo. La serata è patrocinata dal Comune di Cuneo.

LVIA vince il premio per l'innovazione sociale di Sodalitas Social Innovation con la Spigolatura Sociale, contro lo spreco alimentare

LVIA promuove il progetto in Italia di spigolatura sociale per ridurre lo spreco delle risorse alimentari in campo: vuoi aiutarci?

Con il progetto “Social Food: Scendi in campo!”, LVIA ha partecipato al programma Sodalitas Social Innovation aggiudicandosi il premio della Fondazione TIM, che prevede l’inserimento sulla piattaforma di crowdfunding WithYouWeDo!, dove ognuno può sostenerci anche con un piccolo contributo.  Siamo anche tra i cinque finalisti del premio Enjoy UBI Banca. L'obiettivo del progetto è realizzare una piattaforma virtuale che promuova la ‘spigolatura sociale’, ovvero la raccolta di ciò che rimane incolto in campo e destinarlo ad una onlus di assistenza. La piattaforma vuole essere un luogo dove fare incontrare produttori con eccedenze di cibo e "spigolatori" che possano recarsi nei campi per la raccolta dell'incolto. La progettazione e la realizzazione della piattaforma richiedono 10.000 euro.

 

Il progetto è descritto sul sito withyouwedo.telecomitalia.com.

Segui le istruzioni per donare. È facile e sicuro, sia con carta di credito che tramite bonifico.

 
Foto della premiazione
 
 
     
 

Settimana dell'Alimentazione: LVIA lancia una Campagna per contrastare la malnutrizione

“Mangia, che diventi grande!
Aiuta una mamma del Burkina Faso a far crescere il suo bambino”
 
La Campagna lanciata da LVIA in occasione della Giornata Mondiale dell'Alimentazione 2015
x-web-mele-2015_foto.jpg
Obiettivo della Campagna è sensibilizzare il maggior numero di persone rispetto al dramma della malnutrizione infantile e di raccogliere fondi per sostenere i costi di ospedalizzazione di circa1.700 bimbi e delle loro mamme nella Regione del Centre-Ouest del Burkina Faso.
Approfondimenti:
 
Il giornalista Lucas Duran ha ospitato nel suo programma - "Magari...Il mondo com'è e come potrebbe essere" - Alessandro Bobba, responsabile fundraising, e Giorgia Pianelli, responsabile per il progetto di lotta alla malnutrizione infantile in Burkina Faso, che è intervenuta da Koudougou, nel paese africano
 

Dossier: il Burkina Faso e la crisi del Sahel

162 milionidi bambini nel mondo soffrono di malnutrizione cronica. Il 97% di questi vive in paesi in via di sviluppo e il 90% in Africa Sub-sahariana e in Asia meridionale. Tra le aree maggiormente a rischio, la macroregione del Sahel africano, in cui rientra il Burkina Faso.

Scarica il dossier

Intervista a Giorgia Pianelli, volontaria LVIA in Burkina Faso e i risultati delle attività di lotta alla malnutrizione infantile dal 2012 ad oggi 

Con l’associazione LVIA, una giovane torinese, Giorgia Pianelli, è impegnata nel paese africano del Burkina Faso in un programma che aiuta le mamme a garantire una corretta nutrizione ai propri bimbi e che permette di curare tempestivamente i bambini denutriti nell’età più delicata, dai 6 mesi ai cinque anni.
Giorgia ha 29 anni e ha già un’importante esperienza e un ruolo di responsabilità in questo progetto di cooperazione internazionale. Il suo viaggio africano inizia nel 2012, quando ha colto l’occasione del servizio civile internazionale, opportunità che il governo italiano offre ai giovani tra i 18 e 28 anni, per sperimentarsi nella cooperazione. “Quell’anno è stato per me un banco di prova” ...... 
 
 
 

La Settimana dell'alimentazione 2015 

Come per gli anni precedenti, LVIA organizza intorno alla Giornata Mondiale dell’Alimentazione. un'intera settimana di eventi, percorsi didattici, incontri con la cittadinanza, per informare,  sensibilizzare, raccogliere fondi.
 
Il servizio sul TG Piemonte di Telecity 
Visita il sito dedicato
 

  

Carovana della Pace Cuneo - Boves. 9 km di cammino per far esplodere la pace

Domenica 20 settembre avrà luogo la Carovana della Pace Cuneo - Boves: 9 km di cammino in memoria dei tragici eccidi che nel 19 settembre 1943 colpirono la città di Boves.

Questo appuntamento storico con la marcia della "resistenza non violenta" è stato ideato e guidato negli anni da don Aldo Benevelli, fondatore di LVIA. Quest'anno, a 100 anni esatti dall'inizio della tragedia della "grande guerra" e a 70 dalla fine della 2ª guerra mondiale, la marcia si inserisce in un programma di 3 giorni di appuntamenti, laboratori, riflessioni e concerti (dal 18- 20 settembre) per raccontare e festeggiare la pace. 

Ecco il programma completo della Carovana della Pace, con tutte le iniziative ad essa collegate.

  • VENERDI’ 18 SETTEMBRE 2015, ORE 21 – PIAZZA VIRGINIO

CONCERTO PER LA PACE DI LUCA BASSANESE E LA PICCOLA ORCHESTRA POPOLARE

Il concerto è rivolto a tutti, ma soprattutto ai giovani con il cantante Luca Bassanese, un artista impegnato sulle tematiche sociali, molto apprezzato.

  • SABATO 19 SETTEMBRE ORE 15,30-18 SALA SAN GIOVANNI – CUNEO

CONVEGNO: PER UNA NUOVA RESISTENZA NONVIOLENTA

Interventi di Francesco COMINA E Maurizio Mazzetto e testimonianze di Giovani Operazione Colomba e Gruppo Donne Iraniane.

  • DOMENICA 20 SETTEMBRE

CAROVANA DELLA PACE. Partenza ore 13,30 e arrivo a Boves verso le ore 16,30-17,30. Presenza speciale il Coro Gospel delle donne nigeriane.

Con tutti voi vorremo approfondire, pregare, concretizzare, le parole di Papa Francesco, anche  ascoltando testimoni di oggi. Per fare esplodere la pace!

Scarica e leggi la locandina

Organizzato e promosso da:
Comune di Cuneo; Comune di Boves; Comune di Borgo San Dalmazzo; Scuola Di Pace Boves; Diocesi di Cuneo e Fossano

Con il contributo di: Fondazione Cassa di Risparmio di Cuneo

Il patrocinio di:
Regione Piemonte; Province of Cuneo

Condividi contenuti

LVIA - Via Mons. Peano 8 b - 12100 Cuneo - c.f. 80018000044 - Contatti
Area Riservata - Privacy